Osservatorio Bibliografico della Letteratura Italiana Otto-novecentesca

Martina Romanelli

è Dottore di Ricerca in Filologia, Letteratura italiana, Linguistica (curr. internazionale di Italianistica). I suoi interessi vertono principalmente sulla letteratura sette-ottocentesca e sulla teoria del linguaggio e della traduzione poetica in età moderna. 

Ha curato l’edizione di alcune opere di Francesco Algarotti, come i frammenti inediti tradotti dal Bellum civile petroniano (apparsi su «LEA – Lingue e Letterature d’Oriente e d’Occidente», 8, 2019), la Sinopsi di una introduzione alla Nereidologia (serie «Quaderni di LEA», 5, Firenze, FUP, 2021) e del Saggio sopra la rima (Alessandria, Edizioni dell’Orso, 2021). Si è inoltre occupata di Giacomo Leopardi, con contributi in rivista e in volume e una monografia («Ancor che tristo / ha suoi diletti il vero». Una lettura di ‘Zibaldone’ 2999, Firenze, Sef, 2018); è autrice di saggi e schede enciclopediche su autori della terza generazione come Piero Bigongiari, Mario Luzi e Giuseppe Dessí. 

Collabora stabilmente con «La rassegna della Letteratura italiana» e «LUZIANA. Rivista internazionale di studi su Mario Luzi e il suo tempo». 


Cerca
Generic filters
Filter by Categorie
a fuoco
al presente
all'attenzione
editoriale
in circolo
recensioni
saggi
voci

L'ultimo numero